Cucinando s'impara

In questa sezione del blog condivideremo tutte quelle informazioni che possono rivelarsi utili nel quotidiano;
ad esempio come scegliere gli ingredienti di stagione, come cuocerli e conservarli nel modo più appropriato.
E perchè no?! Anche qualche trucco per rimediare ad errori nelle preparazioni.
Dato che non si finisce mai di imparare questa sarà una buona occasione per farlo insieme.


Come pelare le cipolline in modo facile
Lavate le cipolline con la buccia.
Riponetele in un recipiente e versate acqua bollente lasciandole coperte per due minuti.
Passatele sotto il getto di acqua fredda.
Con un coltello eliminate le radici alla base e la sottile buccia esterna.


Come preparare il cous cous precotto e renderlo più saporito
Seguire queste indicazioni vi darà la sicurezza di servire un cous cous cotto alla perfezione.
Tostatelo sempre in una padella antiaderente senza aggiunta di olio mescolandolo accuratamente per qualche minuto fin quando avrà preso un colore dorato e sprigionerà profumo di pane appena sfornato.
La quantità di acqua da utilizzare è sempre il doppio del peso del cous cous come nella ricetta riportata qui
(200g di cous cous 400ml di acqua).
Portate a bollore l'acqua con un cucchiaio di olio ed una presa di sale, versatela sul cous cous, copritelo con la pellicola e fate riposare per 5 minuti. Quando avrà assorbito tutta l'acqua sgranatelo con la forchetta e conditelo a piacimento.


Come pulire gamberetti e scampi. Quando acquistarli.
Per pulirli da crudi come nella ricetta riportata qui ,staccate la testa, le zampe, il carapace (la corazza che racchiude la polpa) e sgusciateli completamente. Ricordate sempre di togliere il filamento intestinale interno con l'aiuto di un coltellino appuntito, uno stecchino o delle pinzette da cucina.
Se volete utilizzarli per le decorazioni potete lasciarne alcuni con la codina o interi.
Potete pulirli anche da cotti: scottateli in acqua bollente dai 3 ai 5 minuti in base alle dimensioni.Eliminate testa, zampe e corazza. Anche in questo caso ne potete tenere alcuni con la coda per decorare.
I mesi indicati per l'acquisto dei gamberi sono aprile, maggio, giugno, luglio, settembre, ottobre, novembre,dicembre.


Come realizzare un risotto eccellente
Il segreto per un buon risotto sta nella tostatura dei chicchi.
Questa operazione permette di mantenere la compattezza dei chicchi in cottura.
Dopo aver preparato il soffritto con un grasso (olio o burro) ed aromi (scalogno o cipolla) inserite il riso
e continuate a mescolare per tre minuti. Quando i chicchi saranno diventati trasparenti sfumate con il
liquido previsto nella ricetta (vino o direttamente brodo). Cuocete per il tempo previsto.
Al termine spegente il fuoco e proseguite con la mantecatura:
aggiungete burro, formaggio o entrambi. Mescolate. Lasciate riposare due minuti e servite.


Calamari. Quando acquistarli e pulizia
I calamari fanno parte della categoria dei molluschi. Hanno il corpo formato da tentacoli e pinne triangolari a forma di sacca. Quando sono freschi il loro colore ha sfumature rosso-violette ed all'interno è bianco.
I calamari  piccoli sono molto più teneri ed ideali per la frittura. In base alla loro dimensione variano i tempi di cottura. Se piccoli vanno cotti meno, se grandi i tempi si allungano. Sono molto versatili ed in cucina si prestano a varie preparazioni. Potete trovare varie ricette sul blog cliccando qui.
Si trovano tutto l'anno, ma i mesi meno indicati per l'acquisto sono gennaio e maggio.
Per la pulizia procedete in questo modo:
togliete i tentacoli e separateli dal resto del corpo in modo da far uscire il materiale interno. Estraete la cartilagine trasparente. Svuotate il sacco dai residui ed eliminate la pellicina esterna: per rimuoverla  fate un incisione con il coltello e tiratela via.
Prendete la testa e tagliate i tentacoli sotto gli occhi. Eliminate gli occhi ed il "becco" detto anche rostro. Sciacquateli  accuratamente sotto l'acqua corrente. Asciugateli. Procedete alla preparazione lasciandoli interi o tagliandoli ad anelli. Potete anche congelarli negli appositi sacchetti. Si mantengono per 3 mesi.


Porro. Cos'è e come pulirlo.
Il porro è un ortaggio che fa parte della categoria dei bulbi  che sono le parti interrate,carnose e commestibili di piante come aglio, cipolla e scalogno.
Ha una forma allungata e cilindrica ed il suo sapore, simile a quello della cipolla, è molto delicato.
E' ricco di acqua, poco calorico e possiede proprietà diuretiche e disintossicanti.
Una volta pulito si può utilizzare intero come contorno o tritato per insaporire soffritti, piatti di carne o pesce.
Per pulirlo eliminate le radici alla base e le foglie all'altezza in cui cominciano a diventare verdi.
Incidete il bulbo con un taglio verticale e superficiale in modo da tagliare solo le prime due o tre membrane.
Lavatelo accuratamente sotto l'acqua corrente in modo da eliminare tutto il terriccio presente. Prendete la parte più tenera e tagliatela finemente.


Asparagi. Consigli e pulizia.
La pianta dell'asparago fa parte della famiglia delle gigliacee (come aglio, cipolla, porro).
Il germoglio commestibile, detto anche turione, nasce in primavera ed è ricco di vitamine e sali minerali.
Il periodo migliore per acquistarli, basato sulla stagionalità va da marzo a giugno.
Fate attenzione che le punte siano ben chiuse ed i gambi duri: sono sintomi di freschezza.
Si mantengono in frigorifero nel cassetto delle verdure non oltre i 3-4 giorni.
Tra le varietà più diffuse ci sono quella bianca e viola dal sapore più dolce, quella verde dal gusto più deciso.
L'asparago selvatico, chiamato comunemente asparagina, nasce spontaneo nelle campagne ed ha un gusto molto intenso.
Per pulirli asportate l'estremità del gambo legnoso.
Eliminate la parte dura del gambo con un pela verdure.
Possono essere lessati in acqua salata o cotti a vapore. La cottura migliore avviene nell' apposita "asparagiera" : pentola alta e stretta in cui vengono cotti in verticale senza bisogno di essere legati, le punte fuoriescono dall'acqua e cuociono a vapore.

Orzo. Proprietà e come dimezzare i tempi di cottura.
E' un cereale facilmente digeribile ed energetico. Ha molti benefici, è rinfrescante, anti-infiammatorio e molto nutriente, quindi adatto al consumo da parte di bambini ed anziani.
Per diminuire i tempi di cottura mettete l'orzo in ammollo in una ciotola coperto da acqua fredda per 10 minuti. Scolatelo e proseguite con la preparazione. Potete trovare la descrizione dettagliata  nella ricetta riportata qui.


Come pelare i pomodori in modo facile e veloce
Per pelare i pomodori (che andranno cotti) in modo semplice e veloce effettuate un incisione a forma di croce alla base (sulla punta) del pomodoro. Se sono maturi tuffateli in acqua bollente per 20 secondi, se sono più acerbi sbollentateli per 40 secondi. Scolateli e versateli in una ciotola contenente acqua molto fredda. Noterete che la buccia si sarà leggermente aperta.
Toglietela con l'aiuto di un coltello partendo dall'incisione praticata in precedenza.
Eliminate i semi, l'acqua di vegetazione (se occorre), tagliateli a listarelle e procedete con la preparazione della ricetta.
Se dovete pelare i pomdori ed utilizzarli da crudi c'è un metodo antico che forse già conoscerete, ma vale per quelli maturi.
Passate la lama del coltello (dalla parte che non taglia) su tutto il pomodoro partendo dalla base verso l'alto effettuando una pressione delicata.
Incidetelo a croce sulla punta e spellatelo tirando la buccia verso il picciolo.

Polpo. Come pulirlo e renderlo più tenero
Sciacquate il polpo sotto l'acqua corrente. Con un coltellino praticate un taglio sotto gli occhi ed intorno al becco ed eliminateli. Rovesciate la sacca per estrarre le interiora ed eliminate la membrana interna della sacca. Quella esterna è più facile rimuoverla dopo la cottura. Lavate nuovamente il polpo sotto acqua corrente per eliminare tutti i residui di sabbia dai tentacoli. Dato che la carne del polpo è particolarmente fibrosa, i segreti per non renderla dura sono:
-batterlo con un batticarne prima di immergerlo in acqua
-iniziare la cottura ponendolo in acqua fredda
-farlo freddare nella propria acqua di cottura
La battitura non serve con il polpo congelato, poiché le basse temperature frollano la carne, quindi se volete evitare questa procedura potete acquistarlo fresco e congelarlo una settimana prima di utilizzarlo.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...