venerdì 1 maggio 2015

La Portineria a Roma... Gusto, design ed accoglienza col sorriso!


Dopo più di un mese di assenza eccomi tornata sul blog... C'è una novità di cui vi parlerò presto!
 Intanto oggi con la mia prima recensione inauguro la sezione relativa ai "I luoghi del gusto". 
Anche se ho aspettato un bel po' direi che ne è valsa la pena. Inizio questa rubrica con la visita in un posto dove il gusto non è solo gastronomico, ma gusto del "bello", attenzione al dettaglio a 360°; basta entrare nel locale per rendersene conto.
Infatti, varcando la soglia della Portineria, (che si trova in Via Reggio Emilia nei pressi di Porta Pia) si ha subito una bella sensazione e la consapevolezza di trovarsi in un locale che si distingue per particolarità.
Riduttivo etichettarla solo come pasticceria (caffetteria o focacceria). E' il luogo dove si incontrano food e design.
Uno dei due soci, nonchè pastry chef è il Campione Mondiale di Pasticceria Juniores 2013 Gianluca Forino, noto anche per aver partecipato alla trasmissione televisiva "Il più Grande Pasticcere".




Appena entrati nella portineria ci troviamo davanti ad un salottino vintage molto accogliente.
L'elemento ricorrente all'interno del locale è dato dalle porte che rivestono alcune pareti ed il bancone.



Gli ampi spazi sono ben arredati in modo ricercato ed originale, con minuziosa attenzione ad ogni particolare.
Grattuge e fruste fungono da lampadari insieme a pentole che hanno la duplice funzione di lampade o sgabelli. Chi non li vorrebbe nella propria cucina? :-) Per gli interessati sono anche in vendita!






I tavolini sono decorati con motivi di pizzi e merletti che ritroviamo anche sui dolci (caprese, mimosa...) 



Ma passiamo alla vera e propria peculiarità del locale: la qualità del cibo!
Difficile scegliere tra tante bontà, ma per la colazione (servita al tavolo) abbiamo deciso per un francese al cioccolato fondente (sfogliatura perfetta e cioccolato ottimo), una capresina classica, ma rivisitata nella presentazione a forma di gelato e mangiabile comodamente con lo stecco :-), una crostatina frangipane e mele, succo di frutta e caffè.
Dopo aver scattato mille foto nel locale (che si presta molto, in più aveva coloratissime decorazioni pasquali) decido di assaggiare un macaron al caramello e fior di sale: che dire? Fantastico! Sarà che adoro il caramello, ma provandone alcuni in altre pasticcerie non ero mai rimasta molto soddisfatta; questo è quello che fin' ora ho preferito in assoluto!


Nella vetrina del cioccolato, tra le varie praline è presente quella con la quale Gianluca si è classificato al secondo posto dell' International Chocolate Awarsds 2015 e che al suo interno racchiude gelèe di mango - passion fruit - lime - ganache ai cioccolati - mango e basilico: un esplosione di gusto ed una freschezza inaspettata e sorprendente.
Vi consiglio di provarla!

La vetrina delle minicake è un gioiellino e verrebbe voglia di assaggiarle tutte. Ma avendo fatto già fatto una ricca colazione e sapendo che da li a poco avrei dovuto iniziare il brunch ho resistito... (eh si ragazzi... che faticaccia! E' un duro lavoro, ma qualcuno deve pur farlo :-))!

La vetrina con i salati è ugualmente invitante.
Focacce morbide e gustose, panini  farciti con verdure di stagione e salumi, sono preparati con lievito madre e farine macinate a pietra (rigorosamente italiane).


Ogni domenica viene proposto un brunch a tema, con contaminazioni di varie nazionalità e quello del giorno è l' American Brunch.
Per gustarlo si può scegliere di accomodarsi nella sala in fondo al locale ampia e spaziosa dove catturano l'attenzione i laboratori a vista. Inutile dire che la pulizia è impeccabile.
Si parte con dei pancake super golosi serviti con frutta (fragole, kiwi e banane), crema pasticcera e panna per proseguire poi con un tagliere di ottimi formaggi e salumi accompagnati da una focaccia preparata a regola d'arte!

Come portate seguenti, mini hamburger deliziosi come i club sandwich, vellutata di zucca e patate dolci, patate alla paprika; il tutto accompagnato da succhi di polpa naturale: uno all'arancia ed uno de-li-zio-so alla fragola e mandarino. 
Per terminare un eccellente brownie.

Complice l'atmosfera rilassante, senza rendercene conto ci siamo trattenuti ben oltre il tempo di chiusura (l' orario domenicale è 7-15, quello settimanale 7-21) senza che nessuno lo facesse minimamente pesare. 
Mentre ci prepariamo ad andare via, mio marito per farmi una sorpresa acquista una torta da portare a casa. 
Gianluca gli consiglia la Torta Aristocratica, creazione alla quale il pastry chef tiene molto e che ha preparato nel programma televisivo su rai 2.
E' composta da una mousse al cioccolato fondente con caramello al burro salato e crema di nocciola,
croccante al cioccolato fondente e fior di sale con gelèe al lampone.
Una delizia per gli occhi e per il palato!
Avrò preso qualche chilo, ma nel giorno del proprio compleanno si può fare, no? :-)

Credo che trovare un posto a Roma dove ci sia un attenzione massima alla materia prima, alla genuinità degli ingredienti, alle modalità di lavorazione, una vasta scelta e particolarità dei prodotti non sia affatto semplice (non c'è da meravigliarsi se  il Gambero Rosso lo abbia insignito del titolo di "miglior colazione del Lazio"), ma è quasi impossibile essere accolti da un personale sorridente e cordiale.
Questo credo sia un punto di forza, le persone che compongono lo staff sono di una gentilezza unica.
Gianluca stesso passa tra i tavoli per accertarsi che sia tutto a posto e si intrattiene a parlare con ogni cliente.
In qualunque momento decidiate di andare potrete godervi un colazione, brunch, merenda o aperitivo degni di nota. (Per quest'ultima opzione potrete scegliere tra vari vini e birre artigianali).
Concludendo posso dirvi che un ulteriore motivo per cui visitare la Portineria, dopo la genuinità del cibo, la professionalità del personale, l' estetica degli arredi è sicuramente l'ottimo rapporto qualità prezzo.




















Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...