venerdì 13 febbraio 2015

Insalata di puntarelle alla romana

Oggi vi parlo di puntarelle!
Fanno parte della famiglia delle cicorie, sono infatti i germogli più giovani della catalogna.
Rappresentano un classico nella cucina romana e pensate che il poeta Gioacchino Belli già nel 1831 le menzionava in un sonetto.
La principali caratteristiche sono senza dubbio il tipico sapore amarognolo e la consistenza croccante. Ricche di vitamine e sali minerali apportano notevoli benefici all'organismo e rappresentano un contorno fresco e gustoso.





Ingredienti:
600 g di puntarelle (peso da pulite)
6 filetti di alici (io ho utilizzato quelle sotto sale di Cetara)
1 spicchio d'aglio
q.b. olio extravergine di oliva
q. b. aceto di mele (bio)


Preparazione:
Eliminate la lisca delle alici e sciacquatele per togliere il sale in eccesso.
Eliminate la parte finale e le foglie esterne del cespo.
Lavare accuratamente i germogli e con l'aiuto di un coltello riduceteli man mano in strisce sottili.
Sciacquateli sotto acqua corrente ed inseriteli in una ciotola con acqua e ghiaccio per farli arricciare.
Nel frattempo preparate la salsa. Se avete un mortaio inserite le alici, l'aglio pelato e con il pestello riduceteli in poltiglia, aggiungete l'olio e l'aceto fino ad ottenere una salsa omogenea.
In alternativa potete prepararla con un mixer.
Io per evitare problemi di digeribilità a chi non gradiva l'aglio, ho frullato alici olio e aceto. Ho tagliato l'aglio in 3 parti e l'ho lasciato immerso nella salsa per un ora. Poi l'ho eliminato ed ho condito le puntarelle.







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...